"> ">
TMW Radio
Sconcerti: "Belotti merita una squadra dove essere titolare. Juve, Pogba ora decida in fretta"
29 lug 2022 16:55Calcio

A commentare le notizie del giorno a TMW Radio, durante Maracanà, è arrivato il direttore Mario Sconcerti.

Torino, lite Vagnati-Juric: che ne pensa?
"E' una storia 'rubata' da qualcun altro. Qualcuno li ha spiati e non mi piace. Se uno li riprende, forse non è bello nemmeno quello che ha fatto chi li ha ripresi. Era una gran brutta discussione diventata pubblica. Ci vorrà molta intelligenza per ripartire".

Cairo che dovrà accelerare anche sul mercato:
"Non so di cosa discutessero i due, però certamente il Torino sul mercato qualcosa deve fare".

Belotti ancora senza squadra?
"Non credo che sia in condizioni di partire subito per il campionato. E' un fatto imprevisto".

Sembrano esserci Roma e Lazio:
"La Roma ha comunque un giocatore di riserva come Shomurodov, la Lazio ha bisogno di un vice-Immobile. Credo che Belotti sarebbe titolare almeno in 17-18 squadre italiane. Mi sembra molto strano che si possa pensare a un giocatore come lui fuori. Credo abbia diritto a un posto più stabile".

Pogba dovrà decidere del suo futuro. E' un bel bivio:
"Sì ma deve risolverlo in fretta. Fossi in lui non mi opererei, ma anche questo è rischioso. Il rischio è arrivare al Mondiale ancora convalescente. E' stato sfortunato".

E la Juve che deve fare?
"Deve continuare a fare il suo mercato. Non si sostituisce uno che rimane fuori due mesi. Lo si recupera e si comprano quelli che servono, ci sono ancora molti punti vuoti come il registra, il centrale, l'ala". 

Serie A dove troveranno più spazio i giovani?
"Non mi sembra sia la stagione dei giovani, basti vedere Pogba e Di Maria presi dalla Juve, ma anche Matic alla Roma e le altre big. Mi sembra che si vada sull'usato sicuro, con giocatori maturi presi a zero".

Milan, De Ketelaere in arrivo:
"E' molto interessante, mi intriga il Milan che sta nascendo, è l'unica squadra veramente giovane tra le big. Ci hanno messo troppo per chiudere, la richiesta del Bruges era giusta".