"> ">
TMW Radio
Impallomeni: "Milan, ora c'è da mantenere alto l'entusiasmo. Lazio, Sarri ai ferri corti? Sarebbe strano"
27 giu 2022 14:41Calcio

A commentare le notizie di giornata a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato il giornalista ed ex calciatore Stefano Impallomeni.

Milan, Maldini vicino al rinnovo. E arriva anche Origi:
"E' il normale prolungamento di un lavoro ottimo fatto. Da qui si ricomincia, c'è stata un po' di turbolenza ma il Milan ora riparte non avendo la fretta di fare le cose entro una certa scadenza. Ha vinto il campionato, c'è entusiasmo, non va disperso proprio tutto questo spirito. Ci sarà un nuovo attaccante, ma vedremo cosa farà dopo gli affari saltati Botman e Renato Sanches".

Si potrebbe fare uno sforzo economico per Asensio?
"Da una parte c'è il discorso di andare oltre i propri limiti, ma devi anche giardare intorno. La forza del club non si misura guardando gli altri, ma se l'andazzo è fare un mix tra parametri zero e un colpo all'Asensio, ci può stare. Così faresti un salto di qualità. Il Milan ha vinto al fotofinish, il prossimo sarà un anno particolare per via del Mondiale, tutto sarà determinante. Asensio vuole 7 milioni? Non so qual è l'equilibrio nel Milan, ma è un gruppo giovane e affiatato. Sono stati bravi ad alzare il livello di giocatori medi. Hanno preso Adli, quello potrebbe essere il colpo giusto, fatto crescere per diventare funzionale. Asensio ben venga, ma gli equilibri sono importanti".

Sarri, sembrano sorgere problemi in casa Lazio:
"Mi sembra che abbia rinnovato, mi sembra strano che ci siano voci di un addio già ora. Siamo solo all'inizio del mercato, ho letto di questa frattura con Tare ma c'è da chiedersi se è proporzionale al mondo Lazio? Sono considerazioni ma non notizie. Se conosci il tuo datore di lavoro e dopo un anno rinnovi, quello rimane lo stesso, così come il ds. Sarebbe clamoroso se rompesse dopo un rinnovo. Non ci vedo logica. Si arrabbia per la campagna acquisti? Allora perché ha rinnovato, conoscendo Lotito e Tare?".