"> ">
TMW Radio
Sconcerti: "Inter, Lukaku troverà il posto da solo. Allenatori scontenti? E' un mercato dove non ci sono soldi"
29 giu 2022 16:57Calcio

Il direttore Mario Sconcerti a TMW Radio, durante Maracanà, ha parlato dei temi di giornata.

Inter, torna Lukaku. Dove sarà più decisivo il belga? E come giocherà nel 3-5-2 di Inzaghi?
"Conte è un allenatore eccezionale, Inzaghi è un ottimo allenatore. Credo che Lukaku si manifesti da solo. Il posto in campo se lo trova da solo, da noi in Italia è molto importante. E' un trascinatore, è il proprio modo di giocare".

Inzaghi con Lukaku ha una rosa ancora di più da Scudetto. Saprà rimettersi in gioco anche il tecnico?
"Inzaghi è già cambiato rispetto al campionato scorso. Era partito con esterni a tuttocampo e uno più coperto, qui ha finito con Dumfries e Perisic, è andato oltre i suoi schemi assoluti".

Lazio, chi dei due farà un passo indietro tra Sarri e Tare?
"Accontentare l'allenatore lo si fa sempre con i soldi del presidente. Bisogna vedere quali sono le richieste di Sarri. Solo l'Inter per ora ha una squadra diversa, di quelle che si sono rinforzate ne vedo poche. Poi non sappiamo gli accordi tra Sarri e la società. Tutti vogliono alzare l'asticella, ma questo non è un mercato normale perché non ci sono soldi. Le trattative sono molto più penose delle altre. I tecnici hanno delle esigenze, le società altre".

Milan, troppo per le lunghe con i rinnovi di Maldini e Massara:
"Non è ben chiaro cosa rappresenti Gazidis al Milan. Elliott è ancora dentro al Milan, ha prestato i soldi a Cardinale ma ora deve restituire un prestito. Siamo di fronte a un cambio di società vero e proprio e di solito si cambia tutto. Non credo che possa cambiare troppo. Si sta cercando un metodo ora. Nessuno credo ce l'abbia con Maldini, c'è una nuova società che deve discutere le autonomie dei suoi dirigenti".

I rinnovi rallentano il mercato?
"Di sicuro non è un vantaggio, perché adesso si raduna il Milan. Sarebbe molto seccante se non ci fossero ora i rinnovi. E' chiaro che ci sia qualcosa da chiarire tra Milan e Maldini. E' una trattativa".

Jovic alla Fiorentina che acquisto è?
"Non so se si è rinforzata finora la squadra, credo che sia in linea con le difficoltà di tutti nel fare la squadra. Jovic è un giocatore importante, ha grande fisico e tecnica, ma non è un goleador".