IL DUE DI PICCARI - Mou peggio di Fonseca. È ancora la Lazio di Inzaghi. Atalanta luce negli occhi

03 Dec 2021 12:36Calcio

Ecco il due di Piccari una rubrica che individua tre momenti dell'ultima giornata di campionato di Serie A. Il due di Cuori un momento positivo, il due di Picche un aspetto negativo e il Jolly un momento, un giocatore o un allenatore che particolarmente si è distinto.
Per la 15a giornata di campionato andiamo a scoprire le tre carte.

CUORE: In questa giornata il cuore lo prendono le prime quattro squadre in classifica. Non mi sono impazzito. Il motivo va ricercato nella qualità di calcio che esprimono le formazioni che hanno creato una frattura tra loro e le altre. Napoli, Milan, Inter e Atalanta continuano a mostrare pressing, intensità e calcio propositivo. Un modo di stare in campo che ha creato un gruppo che difficilmente potrà uscire da quella alta zona. Il Napoli ha dovuto fare i conti con gli infortuni, ma l'idea non è mai mancata ora inizia il tempo della resistenza. Il Milan ha sempre mostrato gioco superando i numerosi infortuni. L'Inter ha una qualità offensiva impressionante in grado di travolgere gli avversari. L'Atalanta è ormai squadra completa che sa unire qualità e concretezza. Nelle prime 4 posizioni si fa calcio. Un piacere guardare queste squadre. 


PICCHE: Ancora gli arbitri e poi il consiglio a Zaniolo di lasciare la Serie A. Una volta era interessante ascoltare i post partita di Mourinho adesso invece le sue dichiarazioni sono diventate  monotone e anche poco comprensibili. Ogni tanto sarebbe interessante avere qualche spiegazione di campo, con la consapevolezza che mai arriverà, bisogna sottolineare che la Roma non brilla per gioco, costruisce poco e inoltre Mourinho ha 5 punti in meno di Fonseca che l'anno scorso in questo periodo viaggiava al quarto posto. Vedendo i numeri capisco che sia meglio parlare di arbitri, si nascondono più facilmente le magagne e si ha più seguito. Un riflessione negativa anche per la dirigenza Lazio. Dopo 9 giornate la squadra ha totoalizzato 6 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. La formazione di Sarri è nona in classifica con 29 gol fatti e 29 subiti. Numeri negativi, ma attenzione:  se prendiamo l'ultima stagione di Inzaghi dopo 9 turni i numeri sono gli stessi anzi con sei gol in meno realizzati. E' vero che Sarri ancora non è entrato nel cuore della squadra, ma è anche vero che questa squadra è esaurita e per capirlo bastava prendere in considerazione la scorsa stagione. 


JOLLY: In questo turno i Jolly sono almeno tre. Il primo lo prende Scamacca in gol contro il Napoli con un colpo alla Ibra: potenza e rabbia in un 9 italiano. Il secondo Jolly lo merita Messias per la doppietta realizzata contro il Genoa. Il brasiliano continua stupire: fiuto del gol e qualità. Prezioso!!
Chiudo assegnando l'ultimo jolly di giornata a Beto. Anche per lui una doppietta contro la Lazio. Un attaccante ad alta velocità che ha devastato le statuine della difesa della Lazio.

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy