Di Marzio: "La Fiorentina prende Ikoné. Insigne e Napoli come moglie e marito"

02 Dec 2021 22:00Calcio

L'esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio è intervenuto in diretta a Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio con Niccolò Ceccarini e Dimitri Conti, presentando inizialmente il suo nuovo libro Almanacco 2021-2022 del Grand hotel calciomercato: "Riguarda solamente l'ultimo calciomercato estivo, con qualche spruzzatina di gennaio. Diciamo l'anno 2021. Sono aneddoti e retroscena con due rinforzi: un inserto con le cifre verificate di ogni operazione in entrata e in uscita di squadre di Serie A e una parte finale un po' stile oroscopo, con tredici schede su tredici talenti del futuro". Ci racconta qualche aneddoto? "Il capitolo che mi ha dato più soddisfazione, vedendo anche questi giorni, è quello intero dedicato a Junior Messias. C'è un aneddoto interessante, come quando accompagnò il figlio Cristian nel 2017 a Sesto San Giovanni per firmare la Pro Sesto. La mattina andarono a vedere la partita col Chieri, e lì c'era un numero 7 in maglia azzurra che faceva il fenomeno, proprio Messias. Pensate che lui ha aspettato il Milan fino all'ultimo giorno al posto di Torino e Fiorentina perché nella sua testa solo coi rossoneri può arrivare al Mondiale con il suo Brasile".

A che punto siamo per Ikoné alla Fiorentina? “La Fiorentina prenderà Ikone, non è chiuso al 100% ma ci siamo: spenderà 15 milioni per riuscire ad assicurarselo. C’è sia l’ok del giocatore che del Lille. C’è stato un inserimento del Lipsia in questi giorni e allora la Fiorentina ha deciso di accelerare. Siamo al traguardo di questa trattativa". Su quali attaccanti andrà la Fiorentina? "La Fiorentina vuole Mayoral in prestito ma il giocatore vuole solo un trasferimento a titolo definitivo. Sicuramente l’attaccante che arriverà a Firenze a gennaio dipende tutto dal futuro di Vlahovic”.

Rinnovi: Brozovic, Kessié e Insigne. Come finiscono? "Brozovic verso il sì, Kessie direi che in questo momento invece siamo sul no. Insigne e il Napoli mi sembrano marito e moglie che sembrano voler divorziare ma poi nessuno dei due va veramente dall'avvocato a chiedere la separazione. L'aspetto di amore per la maglia e senso di appartenenza può cambiare la situazione. Dei tre il più indirizzato è Brozovic".

L'Atalanta prende Boga? "Percassi non ha chiuso, la situazione contrattuale favorisce una sua cessione ma il Sassuolo è una bottega cara. Ci sono rapporti molto buoni tra i club, se l'Atalanta vuole veramente Boga credo possa riuscire a prenderlo".

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy